Kaesong

Bookmark and Share

Città principe nella produzione di ginseng, Kaesong è situata circa 125 km a sud di Pyongyang ed è l’unica grande città ad avere cambiato la sua collocazione nazionale in seguito alla Guerra di Corea, in quanto prima faceva parte della Corea del Sud. Oggi Kaesong conta 201.500 abitanti, ma quando era la capitale della dinastia Goryeo (918-1392) la popolazione era quasi quattro volte tanto. Kaesong era allora una sontuosa e moderna metropoli, piena di nobili buddisti.

Secoli di abbandono e tre grandi guerre hanno però un po' appannato la sua immagine e poco è rimasto di quel periodo di splendore, ad eccezione della tomba di re Kongmin (che regnò dal 1352 al 1374), riccamente decorata con il tradizionale rivestimento di granito e statue e il Collegio Neo-Confuciano (999 d.C.). Quest’ultimo fu ricostruito dopo l'invasione giapponese del 1592 ed oggi ospita il Museo Koryo, con la sua raccolta di ceramiche e altre reliquie dell'epoca buddista.

Tra le cose da vedere in città vi sono anche il ponte Sonjuk, costruito nel 1216, e il monumento Songin in onore dell'eroe neo-confuciano Chong Mong-Ju; inoltre merita un giro anche il quartiere vecchio, dove le tradizionali case con i tetti di tegole sono strette tra il fiume e la via principale. Nelle vicinanze della città è possibile poi visitare il Grande Muro, simbolo della divisione tra le due Coree.